La riforma Cartabia e le principali novità.

L’amministratore di condominio assume maggiori poteri in procedimenti di mediazione per controversie in condominio.
Infatti ora l’amministratore di condominio può decidere da solo di attivare un procedimento di mediazione, aderirvi e parteciparvi.
Una piccola rivoluzione che vede finalmente l’amministratore protagonista della vita condominiale anche se permangono critiche da parte di esponenti del settore circa i tempi a disposizione per le comunicazione.